Attacco in metro a Londra: terrorista ferisce tre persone


  di Claudia Svampa Ancora un cane sciolto esaltato dalla sua personale jihad, ancora tre feriti – di cui uno in gravi condizioni – ancora panico nelle capitali europee. Ieri sera alle 19 sulla linea metropolitana Central Line, la rossa che attraversa interamente Londra passando per le stazioni centrali più turistiche e affollate, un terrorista solitario, … Continua a leggere

L’ Ambasciatore Bosio finalmente libero. E innocente


di Claudia Svampa‪ Daniele‬ ‪Bosio,‬ l’ambasciatore italiano arrestato nelle ‪Filippine‬, dopo quasi due anni di carcere, capi d’imputazione e aule di tribunali, é finalmente un uomo libero. E soprattutto innocente, dopo che il giudice filippino ha finalmente deciso di chiudere un processo costellato da rinvii spesso improvvisi e immotivati, giacché “l’accusa non é mai riuscita a dimostrare … Continua a leggere

Daeshwood: il cine-couscous delle reclute del Califfato


distribuito dall’ufficio stampa Isis attraverso il circuito web dei forum e dei social network, e sponsorizzato dal colosso youtube, il nuovo filone trash della cinematografia  jihadista   di Claudia Svampa In principio era Hollywood, fabbrica di celluloide e di sogni americani da esportare a tutte le latitudini. Ma ben presto arrivò la sorellastra Bollywood (fusione tra Bombay e … Continua a leggere

L’Oriana della Val d’Arno: da eretica razzista a muslim correct l’Apocalisse della Fallaci


di Claudia Svampa Lei l’aveva chiamato ”L’Apocalisse”. Il terzo e ultimo atto della sua trilogia. Arrivato dopo quell’accorato reportage antiislamico contenuto ne “La rabbia e l’orgoglio” e generosamente sostenuto dal sequel “La forza della ragione”. Era arrivato nel 2004, incartato da Rizzoli, “L’Apocalisse” con Oriana Fallaci che intervista Oriana Fallaci. Testamento spirituale e fine corsa … Continua a leggere

Si scrive #JeSuisCharlie, si legge #JeSuisLaLaïcité


di Claudia Svampa Questa vignetta, apparsa oggi su un’altra storica rivista satirica francese, Canard Enchainé, porta la firma di Pancho (all’anagrafe Francisco Graells) matita straordinaria, prima di Le Monde, poi di Canard Enchainé, la testata francese oggi agli onori della cronaca per aver ereditato le minacce di morte e di sorte di Charlie Hebdo da … Continua a leggere

  • Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

    Segui assieme ad altri 48 follower